top of page

dom 28 apr

|

Locarno

SAADET TÜRKÖZ / LUCIEN DUBUIS (CH)

Distinzione e comunione, dolce ferocia e tenera rivolta. Esprimersi in completa libertà e far irradiare i suoni, per la gioia di essere autentici, sia che si doni o si riceva.

SAADET TÜRKÖZ / LUCIEN DUBUIS (CH)
SAADET TÜRKÖZ / LUCIEN DUBUIS (CH)

Orario & Sede

28 apr 2024, 17:30

Locarno, Piazza G. Pedrazzini 12, 6600 Locarno, Svizzera

Info sull'evento

Saadet Türköz: voce

Lucien Dubuis: sassofono, clarinetto

Distinzione e comunione, dolce ferocia e tenera rivolta. Esprimersi in piena libertà e far irradiare suoni, per la gioia di essere autentici, sia che si dia che si riceva... Musica dove l'intuizione, la fantasia e la magia sono un privilegio. Connettersi all'essenza di se stessi attraverso le mutevoli impressioni di una realtà in continua evoluzione. Prendere coscienza dello specchio in cui appaiono le informazioni percettive di un mondo frattale caleidoscopico e onirico. Forma, energia, spazio, evoluzione, trasformazione o ripetizione a spirale, struttura e caos: immergersi nel mistero dell'origine e nell'origine del mistero, marinare insieme in presenza nella gioia di essere vita.

Saadet Türköz è nata ad Istanbul nel 1961. All’età di 20 anni emigra con la famiglia in Svizzera. Attratta sin dalla tenera età dalla potenza arcaica e dalla malinconia sprigionata dalla musica del Kazakistan e della Turchia, si innamora dell’espressività della lingua araba. Ciò la porta ad iniziare a sperimentare con la voce. Pur ancorata a questa tradizione kazaka e turca, di cui vuole custodire la memoria, le travalica, arricchendole con elementi contemporanei. Comporre e cantare è la sua vocazione, con la quale si confronta con le proprie radici, costruendo idealmente un ponte tra le culture dell'Est e dell'Ovest. La cantante, che si esibisce anche in trio o con formazioni più larghe, vanta collaborazioni con l'eccellenza della musica improvvisata, per citarne solo alcuni: Elliot Sharp, Fred Frith, Mark Dresser, Eyvind Kang, Urs Leimgruber, Peter Kowald, Ikue Mori, Gianni Gebbia e Martin Schütz. Dopo l’esibizione in duo con Hassler allo spazio Panelle torna con un altro grande musicista della scena svizzera.

Lucien Dubuis è nato a Porrentruy. È un sassofonista e clarinettista e la sua particolarità è l’uso del clarinetto basso. Egli suona un clarinetto contrabbasso graffetta che discende dal basso C di George Leblanc. Ha la particolarità di suonare questo imponente strumento in piedi. Quale compositore si cimenta in diversi universi sonori, dal Jazz al Rock, passando per l’improvvisazione libera. Ha iniziato a studiare musica imparando il sassofono contralto all'età di 14 anni con Beat Wenger alla scuola di musica di Bienne. Ha frequentato la Swiss Jazz School di Berna per tre semestri, poi una formazione professionale alla Montreux  Jazz School. Al termine di quest'ultima formazione, si è esibito sulla scena jazz e improvvisata svizzera. Lucien Dubuis ha partecipato alla tournée europea della European Jazz Youth Orchestra (diretta dal chitarrista jazz Pierre Dørge) come primo sassofono contralto e ha ricevuto il Premio musicale del Canton Berna nel 1998. Ha iniziato a studiare clarinetto basso intorno al 1999. Ha creato e partecipato a varie formazioni: Bienne City (BNC) Arkestra, Hang Em High, Krond-Flast, compagnia La Fanfare du Porc, Lucien Dubuis Trio, Lucien Dubuis' Crossover Jazz Trio... Ha lavorato con molte personalità come Hans Koch, Kalle Kalima, Linda Sharrock, Daniel Humair, Daniel Erdmann e Marc Ribot e  ha partecipato a importanti festival a Montreux, Copenaghen, Roma, Willisau, Ginevra, Bogotà e altri luoghi.  Insegna alla scuola di musica di Bienne. 

Condividi questo evento

Programma
Non ci sono eventi in programma
bottom of page