top of page

dom 13 nov

|

Spazio Elle, Locarno

FREQUENZE LIBERE – Anouck Genthon e David Meier (Ginevra/Zurigo, CH)

Anouck Genthon (violino), David Meier (batteria). Il duo è nato in seguito a uno studio etnomusicologico condotto da Anouck Genthon in Niger. Le tracce lasciate dall'ascolto di questi suoni vengono elaborate individualmente e con senso contemporaneo attraverso le proprie pratiche strumentali.

FREQUENZE LIBERE – Anouck Genthon e David Meier (Ginevra/Zurigo, CH)
FREQUENZE LIBERE – Anouck Genthon e David Meier (Ginevra/Zurigo, CH)

Orario e luogo

13 nov 2022, 17:30

Spazio Elle, Locarno, Piazza G. Pedrazzini 12, 6600 Locarno, Switzerland

Descrizione

Il duo di Anouck Genthon (violino) e David Meier (batteria e percussioni) nasce sulla base di uno studio etnomusicologico condotto dieci anni prima da Anouck Genthon in Niger. Si è occupata dell’anzad (violino tuareg a una corda) e del tendé (tamburo su malta), sviluppando tecniche sonore uniche. I due musicisti cercano quindi di espandere la percezione di questi suoni, ritrasmettendo le tracce sonore lasciate dall’ascolto di questi suoni attraverso le proprie pratiche strumentali. Dall’anzad al violino e dal tendé al gran tamburo elaborano il materiale e si fondono in un flusso di suoni in costante trasformazione. Spazio di rinascite, tempo di mutazioni, echi di tamburi, memoria dei gesti, espansione, risonanze e reflusso. 

Anouck Genthon è nata in Francia. Suona il violino, è improvvisatrice ed etnomusicologa e vive ora a Ginevra. Ancora il suo lavoro allo sviluppo del proprio linguaggio improvvisato attraverso l’esperienza del suono e dell’udito. Ama confrontarsi con forme trasversali di ricerca e suona in contesti diversi di musica improvvisata, sperimentale, contemporanea, elettroacustica e tradizionale in molteplici forme, da quelli da sola ad ensemble anche grandi. Il suo lavoro è stato sviluppato da Newwaveofjazz, Another Timbre, Confront Recordings, Pan y rosas discos, UNRec, Insub. Records, Le petit label, Tuödol, Gamut Edition. Inoltre è membro del Kollektivs @ptt (promozione dell’arte acustica nella musica, nella lingua e nelle arti visive) e Insub. a Ginevra. È autrice di “Fictation” (Gamut, 2020) e “Tuareg Music. Dal simbolismo politico alla singolarizzazione estetica” (L’Harmattan, 2012). 

Di più su Anouck Genthon →

Il batterista e compositore David Meier (*1985) lavora dal 2006 con la band Schnellertollermeier, ormai assurta a fama internazionale, che propone una musica senza compromessi tra composizioni moderne, musica minimalista, improvvisazione e Rock. Nel duo con Ramon Landolt (sintetizzatore e computer) lavora ai confini della musica elettronica e acustica, nel trio Zimmerlin-Stoffner-Meier e nel trio Meier-Hanes-Amberg, così come in diversi altri progetti esplora tutte le possibilità espressive della batteria nella musica improvvisata. Il suo settetto Hunter-Gatherer funge come veicolo per le sue composizioni ritmicamente complesse e melodicamente idiosincratiche, che contengono sempre una grande percentuale di improvvisazione e strategie di interpretazione specifiche, e nelle esecuzioni soliste crea la propria musica, che è caratterizzata dall’approccio improvvisativo e dalla limitazione simultanea a pochi parametri. Ha studiato con Gerry Hemingway, Dieter Ammann, Pierre Favre e Billie Brooks alle Musikhochschulen di Lucerna e Berna. Ha ottenuto un Master di due anni in paesi nordici (Helsinki, Stoccolma, Arhus und Trondheim).  Nel 2018 ha vinto una borsa di studio della città di Zurigo per un soggiorno a New York. Ha suonato in tutta Europa, negi Stati Uniti e in Canada, in Argentina e in Cile, in Russia e Siberia, in India, Cina, Corea und Giappone. 

Di più su David Meier →

Condividi

Programma
bottom of page